venerdì, 30 luglio 2010

Hitachi lavora ad uno schermo comandato con i gesti

pubblicato da: paolos in: Hitachi, Interfacce, Ricerca

All’esibizione dei prodotti Hitachi si è visto anche questo prototipo di schermo comandabile con i gesti delle mani, un po’ come faceva Tom Cruise in Minority Report. L’idea è pressochè la stessa di Microsoft Kinect: Hitachi ci lavora da due anni e l’annuncio della tecnologia rivale ha un po’ risvegliato il progetto. Hitachi vuole incorporare la tecnologia nelle proprie TV e nei monitor per PC, ma pensa anche di utilizzarla in ambiti avanzati, per esempio nelle sale operatorie, per fare in modo che i medici possano consultare file senza toccare nulla. Al momento si tratta di un prototipo e Hitachi […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

domenica, 20 giugno 2010

Bambini: lontani dal pc fino ai nove anni!

pubblicato da: paolos in: Ricerca, Software

Siete orgogliosi del vostro nipotino che già gioca con il computer anche se non sa ancora leggere, o del vostro bambino per cui il lettore dvd non ha segreti? La familiarità con la tecnologia nei bimbi piccoli non è un bene, secondo alcuni psicologi della Royal Society of Medicine, impedirebbe lo sviluppo della consapevolezza dello spazio che li circonda attraverso l’esperienza fisica e potrebbe compromettere le capacità di lettura e le abilità matematiche future. “I bambini hanno bisogno di afferrare, sentire, strofinare, gustare, vedere e muovere le cose reali per educare le loro infrastrutture neurologiche e cognitive con una conoscenza […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

Si stanno diffondendo anche da noi i libri elettronici, “tavolette” su cui è possibile leggere libri e giornali. I puristi storcono il naso, vuoi mettere la sensazione di sfogliare la carta, il profumo dell’inchiostro o di un libro letto e riletto? Almeno in un caso si sono dimostrati più affascinanti i libri virtuali: è quanto sostiene la professoressa Lotta Larson, della Kansas State University, i bambini che non amano leggere riescono ad interagire meglio con il libro elettronico. Dall’autunno 2009 ha sperimentato Kindle, l’eBook di Amazon, con due bimbi di seconda elementare. Questo dispositivo permette di trasformare il testo in […]

Tags: , ,
| 1 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 12 febbraio 2010

Google sperimenta la rete super-veloce

pubblicato da: paolos in: Ricerca

Google è sempre un passo avanti nell’innovazione: lo dimostra la volontà di creare una nuova rete in fibra ottica sperimentale ad 1 Gb/s.    L’idea è quella di sperimentare una rete ultra-veloce che possa dare accesso a servizi innovativi in qualche piccola realtà degli Stati Uniti. La rete sarà 100 volte più veloce di quelle presenti negli USA e sarà offerta direttamente a casa di un numero imprecisato di cittadini tra 50.000 e 500.000.  La sperimentazione di nuovi servizi servirà per imparare e trasferire magari le nozioni imparate ai servizi di tutti i giorni. Un po’ come fanno le case automobilistiche […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

giovedì, 26 novembre 2009

Internet mobile è la prossima “big thing”

pubblicato da: paolos in: Mobile web, Ricerca, Statistiche

Recentemente sono usciti 3 rapporti indipendenti che fanno capire che l’esplosione dell’internet mobile sia già in atto. La prima nota arriva da Opera che ogni mese pubblica un rapporto sullo “state of the mobile web”: in ottobre 2009 più di 39,6 milioni di utenti hanno usato Opera mini, 11,3% in più di settembre e 155% in più di ottobre 2008. Le pagine viste sono state 17,2 miliardi in ottobre: 14.8% in più del mese precedente e  + 238% rispetto a un anno fa. Il secondo rapporto è di Morgan Stanley, la quale scrive che: “l’uso di internet mobile è e sarà […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 20 novembre 2009

Nokia mostra la sua visione del 2015

pubblicato da: paolos in: Nokia, Ricerca

Il capo della strategia di Nokia, Heikki Norta, ha illustrato in una conferenza stampa quello che secondo l’azienda sarà lo scenario dell’evoluzione dei terminali mobili da qui a 5 anni. La visione vede dispositivi con capacità di calcolo molto più grandi di oggi e banda ugualmente incrementata: elementi che permetteranno agli utenti un uso più spontaneo, che anticipi i loro bisogni, proprio perchè i terminali sono in grado di fare il lavoro pesante in background. E allora i dispositivi saranno tutti sempre connessi alla nuvola (cloud) per acquisire pezzi di conoscenza e saranno in grado anche di fornire dati alla “nuvola di conoscenza”, dove […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 16 novembre 2009

Google con SPDY e GO vuole velocizzare internet

pubblicato da: paolos in: Google, Protocolli, Ricerca

Google è sempre al lavoro su nuove tecnologie che possano migliorare l’esperienza della navigazione per i propri utenti. Dai propri gruppi di ricerca sono usciti due progetti, in grado di velocizzare la navigazione e l’utilizzo stesso di internet. Il primo è SPDY, che ha l’obiettivo di dimezzare i tempi di caricamente delle pagine web del 50%. Secondo il gruppo al lavoro è possibile farlo affiancando un nuovo protocollo al veccho HTTP che possa in parte sostituirsi ad esso. Per far questo Google sta disegnando un nuovo server web e sta incorporando i principi di SPDY nel proprio browser Chrome. Il nuovo […]

Tags: , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 8 maggio 2009

Quasi pronto il superdisco da 500 GB

pubblicato da: paolos in: File, Ricerca

Stiamo ancora parlando di ricerca, ma alla General Electric hanno recentemente dimostrato di riuscire a costruire il super-DVD, ovvero un supporto che possa memorizzare molti più dati dei supporti attuali: fino a 100 Blue-Ray disc, ovvero circa 500 GB. Il lavoro di questi laboratori si sta focalizzando sulla tecnologia di immagazzinamento dei dati detta “olografica”: invece di utilizzare solo lo strato superficiale per memorizzare le informazioni come nelle tecnologie “ottiche”, si utilizza l’intero volume. Questo è possibile attraverso lo sfruttamento di un fenomeno fisico che permette la scrittura di più ologrammi (informazioni tridimensionali) nello stesso volume, senza che questi interferiscano. […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

Oggi si celebrano i 20 anni del web al CERN di Ginevra, dove tutto è nato il 13 marzo 1989 per merito di Tim Berners-Lee, un fisico che voleva solamente comunicare meglio con i suoi colleghi. A quell’epoca nei laboratori del CERN c’erano moltissimi scienziati provenienti da tutto il mondo che cercavano di gestire con i computer l’enorme quantità di dati sfonrnata dall’acceleratore di particelle. “Ognuno aveva il suo computer, la sua lingua e il suo sistema operativo. ” – Ricorda Berners-Lee – “Bisognava trovare il modo di farli comunicare. In quello zoo era più facile scambiarsi informazioni bevendo una […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 2 marzo 2009

Il futuro secondo Microsoft

pubblicato da: paolos in: Microsoft, Ricerca

Certo quando Microsoft si mette ad immaginare il futuro fa sempre colpo. Pochi giorni fa Stephen Elop, Presidente della divisione Business della compagnia ha presentato l’ultima produzione di Microsoft Office Labs chiamata “2019“, ovvero la visione del laboratorio sul mondo tra 20 anni. Il video è piuttosto impressionante: presenta un’interazione spinta e naturale delle persone in modalità wireless con tutti sistemi informativi esistenti nelle città attraverso i device personali (anche ePaper). Presenta poi un’interfaccia basata quasi sempre sul multitouch, declinato su vidiwall oltre che sui dispositivi mobili. La visione è molto ambiziosa e prevede computer incorporati (embedded) in ogni elemento […]

Tags: , ,
| 1 Commento
TrackBack | Permalink
Pagina 1 di 212