domenica, 13 giugno 2010

Google Search by Voice e Maps Navigator arrivano in Italia!

pubblicato da: paolos in: Google, Riconoscim. vocale

Finalmente due dei prodotti più innovativi di Google arrivano anche da noi! Stiamo parlando della funzionalità di ricerca vocale “Search by Voice” e del navigatore gratuito “Maps Navigator”. La ricerca vocale, con Google Search, è oggi disponibile in 4 ulteriori lingue: francese, tedesco, spagnolo e italiano. Per ogni lingua Google ha costruito un vocabolario di un milione di parole circa, con “accento puro”: significa per esempio che il sistema non è in grado di capire bene il tedesco austriaco. Il servizio è disponibile per Android 1.6 e superiori ed iPhone: per questi smartphone è necessario installare un’applicazione dai rispettivi app store. Gli utenti […]

Tags: , , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 7 aprile 2009

Per Google la ricerca vocale è il futuro

pubblicato da: paolos in: Google, Motori di ricerca, Riconoscim. vocale

Vic Gundotra, vicepresidente di Google ha dichiarato al recente Web 2.0 Expo di San Francisco che la ricerca via voce sia considerata come “core business” dall’azienda di Mountain View. Negli anni passati il riconoscimento vocale è stato poco più di una promessa, ha ammesso Gundotra: prova ne sia il fatto che il servizio “Google Voice Search” introdotto nel 2002 non abbia avuto il successo sperato e che sia stato chiuso, anche perchè i risultati venivano mostrati via computer. La tecnologia però è evoluta molto negli ultimi anni e questo ha permesso di introdurre nuovi servizi, come GOOG-411 che negli USA […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 24 marzo 2009

HSTP: nuovo protocollo per il web vocale da IBM

pubblicato da: paolos in: IBM, Protocolli, Riconoscim. vocale

I laboratori indiani del colosso IBM stanno portando avanti già dal 2007 un nuovo protocollo di comunicazione, chiamato HSTP: “hyper-speech transfer protocol”. Analogo all’HTTP odierno con il quale è possibile per le macchine trasferire ipertesti, il nuovo protocollo permetterà la trasmissione di “ipervoci” utilizzando internet. L’idea fondamentale è quella di utilizzare la tecnologia del riconoscimento vocale, in cui IBM storicamente primeggia, per poter dare comandi ed integrare il tutto con una specie di risponditore automatico evoluto, che possa gestire il suo comportamento a seconda dei comandi vocali e non più con i tasti di un telefono: il tutto dovrebbe essere […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink