Avete notato che i vostri amici stanno tutti cambiando la foto del profilo con l’immagine di un cartone animato e non avete capito perchè?

I cartoni animati nei profili Facebook

I cartoni animati nei profili Facebook

Si tratta di un’iniziativa lanciata per sensibilizzare sui diritti dell’infanzia. Pare che sia nato tutto da un evento su Facebook creato da un tale “Alessandro Donald Schultz Loi” che recita così: «Per la “Giornata internazionale per l’Infanzia” del 20 novembre cambia la foto del tuo profilo di Facebook con quella di un eroe dei cartoni animati della tua infanzia e invita i tuoi amici a fare lo stesso… lo scopo? Per diversi giorni non vedremo una sola faccia”vera” su Facebook ma un’invasione di ricordi d’infanzia»

Il fenomeno si è subito propagato in maniera virale, come ci ricordano i nostri amici di Ninja Marketing: a fine giornata si contavano 86.000 partecipanti all’evento ma alcuni utenti parlano di “metà dei contatti” che hanno cambiato il profilo, quindi il femnomeno sarebbe molto più ampio.

Si tratta di una “condivisione sociale delle emozioni” che ha portato molti a questo gesto simpatico anche senza sapere nel dettaglio la (nobile) motivazione: “il meme della cartoni animati è diventato così contagioso perché fa leva sulle emozioni che ci spingono a ricordare la nostra infanzia, l’infanzia felice dei pomeriggi trascorsi davanti alla TV in compagnia delle avventure dei nostri beniamini” sostengono i Ninja.

Naturalmente sono già nate anche le parodie dell’iniziativa: vi risparmiamo quelle più scabrose.

Una curiosità è che anche i politici hanno partecipato al gioco: Matteo Renzi ha messo l’immagine di Holly e Benji, Antonio di Pietro quella di Robin Hood, mentre Enrico Letta ha pubblicato Asterix sulla propria bacheca senza cambiare la foto del profilo… chissà se vale?!?!?

[Approfondimenti: Ninja Marketing]