aNobii, il popolare social network per i maniaci della lettura e dei libri, ha un sacco di problemi.

aNobii

aNobii

Lo riportano una serie di utenti che hanno costruito, direttamente sul sito, il gruppo “Serve aiuto con aNobii?” che conta oramai 6290 membri italiani.

I malfunzionamenti sono all’ordine del giorno: problemi nella gestione della propria biblioteca, copertine che scompaiono, difficoltà di accesso, lentezza di funzionamento, impossibilità di comunicare con altri utenti.

Per il momento i bibliofili stanno resistendo, ma già c’è chi dice di volersi presto spostare su GoodReads, Shelfari o LibraryThing, con problemi da risolvere per l’esportazione e l’importazione della propria biblioteca. C’è chi sostiene che resterà ancora un po’ visto che la parte più importante del social network sono le persone conosciute e i gruppi di cui fa parte.

Qualcuno però dà la colpa a qualche fantomatica “rivoluzione” che gli sviluppatori del sito starebbero compiendo all’infrastruttura dopo un recente sondaggio.

Ora i librarian, ovvero i punti di contatto tra l’amministrazione e i lettori, hanno chiesto di non inserire più nuovi libri poichè hanno un arretrato di circa 3000 schede da controllare.

Insomma, il malcontento sembra essere alto: c’è la paura che tutto possa finire come per ma.gnolia, un servizio di bookmark che un bel giorno all’apice del successo andò in crash e perse tutti i dati degli utenti. Il backup non esisteva e quindi addio a ma.gnolia per sempre.

[Via: finzioni]